L’estate è la stagione delle gite fuori porta, dei pranzi all’aperto, dei pic-nic in spiaggia e in montagna… l’unica cosa che conta è che ad illuminare ogni giornata ci sia un raggio di sole.

Sono da poco tornata dalle vacanze e più volte mi sono trovata a consumare i miei pasti senza avere a disposizione tavolo e sedia… le spiagge della Sardegna non sono sempre attrezzate, specialmente quando si va alla ricerca di piccole calette che celano veri e propri paradisi naturali. Ogni volta pensavo di partire super organizzata da casa, con i miei piatti ben cucinati nella borsa termica, piattini, posate e tutto il necessario per permettermi di gustare i più classici piatti freddi dell’estate. Ad ogni nuovo pranzo però capitava che il vento mi rovesciasse il piatto di plastica direttamente nella sabbia o che il piatto mi scivolasse dalle mani ancor prima che questo potesse svolgere la sua funzione. Così mi sono chiesta: come posso risolvere lo stress dell’organizzazione dei pranzi al sacco?

Ho pensato così di risolvere la questione mettendo il pranzo direttamente in un barattolo e devo dire che la soluzione ha funzionato. Dimenticatevi così dei piattini di plastica, pensate a piatti ready to eat che possano in totale leggerezza soddisfare la vostra fame e la voglia di gustare qualcosa di buono e sano. Non vi servirà altro che una semplice forchetta, il vostro piatto freddo sarà così protetto da colpi d’aria, cadute e tutto ciò che possa farvi restare a bocca asciutta.

Vi lancio un’idea di uno dei piatti freddi che solitamente riscuote un gran successo e che unisce primo, secondo e contorno alla perfezione per un gusto fresco, estivo, pronto da gustare e soprattutto facilmente trasportabile… in un barattolo!

Per il taglio delle verdure da qualche tempo mi affido al mio comodissimo SaladMaker della Philips trovato grazie alla recensione su QualeScegliere.it, in pochi secondi mi permette di tagliare un’infinita tipologia di verdure scegliendo tra diversi formati disponibili.

 

Farfalle d’estate con salmone, zucchine e pomodori pachino.

Rating 

Tempo di preparazione: 

Tempo di cottura: 

Tempo totale: 

Porzioni: 2

Con questo piatto unico, facile da trasportare e ancor più facile da mangiare, potrete finalmente godervi il piacere di un pranzo all’aria aperta.
Ingredienti
  • 160 gr di pasta corta tipo farfalle
  • 100 gr di salmone affumicato,
  • 2 zucchine piccole
  • 12 pomodori pachino
  • 4 cucchiai di perle di mozzarella
  • 1 cucchiaio di olio EVO + 2 cucchiai per condire
Istruzioni
  1. Fate cuocere la pasta in acqua bollente salata secondo i minuti indicati sulla confezione del produttore.
  2. Nel frattempo lavate e mondate le zucchine, tagliatele a julienne e fatele cuocere per ⅚ minuti in una padella antiaderente con un cucchiaio d’olio, salate e pepate a piacere; mettete da parte e fate raffreddare. Nella stessa padella, senza sciacquarla, scottate velocemente (circa un paio di minuti) il salmone affumicato tagliato precedentemente a strisce sottili. Toglietelo dalla padella e unitelo alle zucchine.
  3. Tagliate i pomodorini in quarti e salateli leggermente.
  4. Scolate la pasta, passatela sotto un getto d’acqua fredda così da bloccare la cottura e versatela nella ciotola con le zucchine ed il salmone, aggiungete i pomodorini, le perle di mozzarella, infine condite con due cucchiai d’olio.
  5. Distribuite le farfalle in due barattoli da 500 ml cad, così avrete per ogni persona la porzione perfetta.
  6. Conservate i barattoli in frigorifero (fino ad un massimo di tre giorni). Una volta tolti dal frigorifero possono stare senza problemi a temperatura ambiente per circa una decina d’ore.

Post in collaborazione con QualeScegliere.it 

2 Comments on Farfalle d’estate con salmone, zucchine e pomodori pachino.

  1. daniela
    25 luglio 2017 at 15:46 (3 mesi ago)

    Bentornata Lisa! un’idea fantastica le farfalle nel barattolo!
    Ciao e buona estate!
    Daniela

    Rispondi
    • Lisa Lini
      25 luglio 2017 at 15:50 (3 mesi ago)

      Grazie Daniela! Buona estate anche a te!

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Rate this recipe: