Fare la frolla è un gioco da bambini… sbagliato! La vera frolla richiede poche ma essenziali informazioni che è bene tenere a mente prima di mettere le mani in pasta.

Esistono tantissime ricette ma in base agli ingredienti utilizzati si possono ottenere risultati molto diversi. Ecco alcuni miei consigli per avere una frolla senza sorprese:

  • usate la farina 00
  • lo zucchero rende più croccante la frolla nel caso dello zucchero semolato; se scegliete lo zucchero a velo il risultato sarà una frolla più fine; mentre consiglio lo zucchero di canna per frolle rustiche e dal sapore più aromatico (io lo adoro quando preparo le classiche crostate alla marmellata)
  • il burro personalmente lo uso sia freddo che morbido, a mio avviso poco cambia. Il vero segreto è non lavorare troppo l’impasto.
  • le uova vanno usate a temperatura ambiente e vanno aggiunte come ultimo ingrediente

Quella che vi propongo di seguito è una ricetta semplice e veloce per ottenere delle tortine perfette per la colazione o come merenda, ideali anche da dare ai bambini per la ricreazione visto ormai che tutte le scuole stanno per ricominciare.

La ricetta si basa su una classica frolla arricchita da farina di mais e lievito. Con le dosi indicate di seguito otterrete 25 tortine:

250 gr di farina 00

175 gr di burro morbido

40 gr di tuorlo

110 gr di zucchero semolato

1 gr di sale (un pizzico)

scorza di un’arancia

50 gr di farina di mais

6 gr di lievito per dolci

5 gr di zucchero a velo

45 gr di acqua

50 gr di zucchero a grana grossa

Impastate velocemente tra loro la farina 00, il burro, lo zucchero semolato ed il sale; aggiungete i tuorli e la scorza d’arancia grattugiata. Una volta ottenuto un panetto incorporate la farina di mais ed il lievito setacciato. Lavorate l’impasto solo il tempo necessario affinché tutti gli ingredienti siano ben amalgamati. Con l’impasto formate 25 palline quanto più possibile della stessa misura. Mettete ogni pallina in un pirottino di carta per muffin, appiattite le sfere con le dita così da farle diventare dei dischi spessi 5-6 mm. Mescolate l’acqua con lo zucchero a velo ottenendo così quella che in pasticceria viene chiamata “ghiaccia piangente”. Spennellate ogni disco di frolla con la ghiaccia ottenuta e cospargete poi con lo zucchero a grana grossa. Sistemate tutti i pirottini sulla leccarda ed infornate a 155° con modalità del forno ventilato tenendo lo sportello di carico leggermente aperto (basterà infilare il manico del cucchiaio di legno). E’ importante che queste tortine cuociano in assenza di umidità. Fate cuocere per 16 minuti e poi sfornate. Lasciate raffreddare su una gratella e gustatevi le tortine!

Dimenticavo, distanziate bene le tortine sulla leccarda così che durante la cottura mantengano una bella forma regolare.

tortine frolla montara IMG_3217

tortine frolla montata IMG_3251

12 Comments on Tortine di frolla lievitata con farina di mais

  1. Silva Avanzi Rigobello
    12 settembre 2015 at 23:22 (2 anni ago)

    In fatto di dolci non ho la stessa esperienza di altre ricette, ma le “regole” della pasta frolla le rispetto sempre! Non capisco perché aggiungi la farina di mais e il lievito dopo aver già lavorato l’impasto fino ad ottenere un panetto e non misceli questi due ingredienti alla farina 00 all’inizio della preparazione. Come dici anche tu, la frolla va lavorata poco (e possibilmente con le mani fredde aggiungo io) quindi non si dovrebbe crearle un doppio stress impastandola due volte.
    C’è un motivo speciale che mi sfugge, non avendo la mai fatta in questo modo?

    Rispondi
    • Parole di Gusto
      14 settembre 2015 at 7:47 (2 anni ago)

      Solitamente quando faccio la frolla ne preparo in doppia quantità rispetto a quello che poi utilizzo, una parte la surgelo e una parte la utilizzo subito. Ecco perché preferisco sempre tenere separata la preparazione della pura frolla da tutte le altre “contaminazioni” 😉

      Rispondi
  2. ricettedacoinquiline
    13 settembre 2015 at 10:54 (2 anni ago)

    Alcune cose non le sapevo, infatti è un articolo molto interessante 😀 a me piace molto lavorare la frolla, soprattutto perchè metto sempre un goccio di essenza di vaniglia e dopo le mani mi profumano di burro e vaniglia *-* divino

    Rispondi
    • Parole di Gusto
      14 settembre 2015 at 7:43 (2 anni ago)

      Hai ragione, il profumo di burro e vaniglia sulle mani è assolutamente delizioso!

      Rispondi
      • ricettedacoinquiline
        14 settembre 2015 at 9:49 (2 anni ago)

        Meraviglioso *-* poi noi usiamo una vaniglia araba che ci hanno regalato che è assolutamente divina!

        Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *